La storia

//La storia
La storia 2017-05-19T08:24:36+00:00

Passione, innovazione e serietà, Lisam fonda il proprio credo su queste tre parole.

L’azienda nata nel 1967 da Loris Beltrandi, vide il 1° ottobre 1968 l’arrivo del primo operaio: un giovane e inesperto Renzo Soncini.
Proprio quel ragazzo, partito come apprendista nella piccola bottega artigiana per la produzione di forbici doppio taglio, è stato capace di dare vita ad un’affermata realtà, conosciuta in tutta Italia e molto apprezzata anche a livello internazionale.

Renzo Soncini ha iniziato dalle basi, facendo appunto l’apprendista e imparando bene il mestiere, perchè se vuoi creare qualcosa, dirigere non è mai sufficiente, occorre conoscenza e voglia di lavorare sporcandosi le mani; e a Renzo non è mai mancata. (ndr A dire il vero non gli manca nemmeno oggi, e nonostante i 25 operai lo troviamo spesso nel reparto produzione).
Soncini dopo 11 anni di lavoro diventa socio della Lisam e ha già in mente di creare qualcosa di grande e importante, ma per il momento l’evoluzione si limita esclusivamente al perfezionamento delle forbici manuali e alla realizzazione, all’inizio degli anni ’80, del primo troncarami.

Forbice Pneumatica La voglia di dare una svolta tecnologica trova sfogo nel 1985 con la creazione della prima forbice pneumatica che ‘costringerà’ Soncini, per via dell’elevata richiesta, a traslocare nel 1990 in una nuova sede dove continuerà la produzione e amplierà la gamma aggiungendovi seghetti pneumatici e compressori, dando così un servizio completo ai propri clienti.
L’ulteriore salto di qualità avviene nel 1998 con la messa in commercio del primo abbacchiatore pneumatico per la raccolta delle olive; uno strumento capace di ridurre delle 5 volte i tempi di raccolta.
Abbacchiatore elettrico Ma il mondo corre veloce e la Lisam corre con lui… appena 6 anni più tardi vede la luce il primo abbacchiatore elettrico, una rivoluzione: tanta praticità e comodità per i piccoli olivicoltori non si era mai vista sul mercato.

Ma il momento di sognare per Renzo Soncini non è ancora finito ed ecco che vuole dar vita al suo desiderio più grande e fino ad allora irrealizzato: una grande e sontuosa sede per la sua LISAM.
Una sede visibile a tutti e con spazi che gli permettano di dare sfogo alla irrefrenabile voglia di espansione in settori e mercati mondiali.
Nasce così, nella prima metà del 2010, l’attuale location: affacciata sull’Autostrada A14 e con un design moderno e elegante. Non ci sono compromessi in questa struttura: dalla copertura esterna (realizzata in Alucobond) al grande impianto fotovoltaico da oltre 80KW per essere quanto più possibile indipendente ed eco-friendly, dagli ampi e luminosi uffici, alla sontuosa sala riunioni; senza dimenticare la grande mostra, il magazzino, e spazi di lavoro ampi e ben studiati.
Nonostante i grandi risultati del passato e un team di 30 dipendenti, alla Lisam si continua a guardare il futuro senza però dimenticare i legami con il passato.

La filosofia è quella di innovare e migliorare i prodotti già esistenti puntando ad allargare il mercato nell’emisfero australe, anche tramite alcuni prodotti in fase di definizione.
Le basi però, saranno quelle di sempre; qualità, affidabilità e una maniacale cura dei dettagli che hanno fatto di Lisam quello che è oggi: un partner affidabile per gli agricoltori di tutto il mondo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi